fbpx
Partenopeismi

Il doppio tallone d’Achille

Premessa: 252 punti in 111 partite di campionato sono un dato eccezionale, mai visti nella storia del Napoli e che annoverano Sarri nell’olimpo dei tecnici azzurri, che arrivi o non arrivi quel titolo tanto sognato e mai così vicino come in questi giorni.

C’è però un piccolo dato statistico da dover considerare: nei due campionati precedenti, il Napoli di Sarri pur avendo un rendimento straordinario al pari di quest’anno, è sempre sbattuto di fronte ad un ostacolo che tra gara d’andata e ritorno ne ha inesorabilmente rallentato la corsa.

Ma procediamo per gradi ed entriamo nel dettaglio, stagione per stagione: 2015-2016, Napoli secondo in classifica con 82 punti, a 9 punti dai bianconeri, superando record stagionale di gol tra campionato e coppe di Benitez; numeri quasi perfetti, con ben 7 squadre sconfitte sia all’andata che al ritorno ed altre 11 che hanno lasciato sul terreno almeno 3 punti. Tutte, tranne una: la Roma, seconda ad una sola lunghezza dagli azzurri a fine campionato e capace di imporre un fortunato 0-0 al San Paolo con Garcia e di imporsi sempre con grande fortuna allo scadere nel return match all’Olimpico con sigillo di Nainggolan in un 25 aprile che consegnò lo scudetto alla Juve scesa in campo 24 ore prima.

Equilibrato il cammino azzurro, con 41 punti tra girone d’andata e di ritorno.

Dodici mesi dopo il Napoli, seppur senza Higuain e con Milik infortunato per metà stagione, scopre Mertens come falso nueve e riesce a migliorare il record di punti e di reti: ai 38 punti totalizzati nel girone d’andata, ne hanno fatto seguito ben 48 in quello di ritorno, con ben 10 squadre messe ko in entrambi i confronti.  Ma anche in questa stagione gli azzurri sono scivolati sulla classica buccia di banana, l’Atalanta di Gasperini, autentica bestia nera con 2 vittorie, 3 gol fatti e nessuno subito.

E veniamo a questo campionato in corso: 9 squadre lasciate a 0 punti nel testa a testa che a 3 giornate dalla fine possono ancora incrementare stabilendo un nuovo singolare record positivo, ma la gestione Sarri nel 2017-2018 in campionato sarà ricordato anche per un doppio tallone d’Achille incontrato sulla strada da Insigne e compagni.

Tra andata e ritorno infatti, gli azzurri contro Inter e Fiorentina hanno racimolato appena 3 punti, frutto di due pareggi con i nerazzurri e quello nel match d’andata con i viola, senza riuscire a mettere a segno nemmeno un gol: un dato statistico rilevante in un campionato avvincente come quello di quest’anno, deciso dai dettagli.

 

About author

Gianluigi Noviello è laureato in Comunicazione ed è specializzato in Management Olimpico presso la Scuola dello Sport di Coni Servizi. Giornalista pubblicista dal 2007.
Related posts
CampoPlayers

L'addio che insegna

ClubCoachComunicazione

La piazza dei fessi

Comunicazione

E' proprio vero: i soldi non fanno la felicità

Campo

L'indigesta fragranza di Champions