fbpx
ComunicazionePlayers

Parole controvento

Ha parlato. E non siamo così certi abbia fatto la cosa giusta.

Lo sappiamo, è il giorno dell’addio di Marek Hamsik, è il giorno di Zurigo-Napoli, ma è anche il giorno successivo alla conferenza stampa tenuta da Lorenzo Insigne.

Non la solita sfornata di frasi fatte.

Evidentemente, il folletto di Frattamaggiore ha proseguito la strada della spontaneità palesata nello scherzo mandato in onda dalle Iene.

“Ci siamo scocciati di partecipare soltanto”

Mica una frase da poco?Parole venute fuori spontaneamente. Parole significative. Parole vere ma pesanti.

Si, pesanti. Per un duplice motivo: innanzitutto perché ti obbligano a portare a casa un trofeoe le prospettive stagionali non sono così rosee visto e considerato che resta in piedi solo il sogno della conquista dell’Europa League.

Ma le dichiarazioni ci sono sembrate pesanti anche per un altro motivo:sono espressione di uno stato d’animo non propriamente idilliaco.

Quando le abbiamo ascoltate ci siamo chiesti: e, se il Napoli non dovesse vincere nemmeno questo anno, Insigne sarà persuaso dalla voglia di cambiare aria?

E poi, quel plurale, che stavolta non ha avuto il sapore dell’inadeguatezza dialettica. Lorenzo lo ha utilizzato perché non ha parlato solo per se stesso, lo ha fatto a nome della squadra. Dobbiamo ammettere che ci ha fatto un certo effetto avere la certezza che i calciatori del Napoli si siano stufati di partecipare e non vincere.

Non bisogna nemmeno sottovalutare il riverbero che le dichiarazioni di Lorenzo ha avuto tra la gente.Non hanno fatto altro che cavalcare una lamentela arci-diffusa tra i tifosi, l’ha condivisa, le ha dato voce, forza.

Una cosa di non poco conto, visto che il Presidente del Napoli ha sempre parlato di competitività per evitare di finire tra le grinfie di una tifoseria pronta a rinfacciargli l’incompiuto.

Immaginiamo che Lorenzo si sia lasciato andare a queste dichiarazioni per dare forza ai compagni,per assurgere a quel ruolo di capitano che stavolta è vero e non è solo ombra riflessa.

Ben venga. Ma solo se alla fine di questa stagione la bacheca sarà meno scarna.

About author

Guido Gaglione è docente di arte e immagine, operatore di ripresa e giornalista pubblicista dal 2015.
Related posts
Calciomercato

Perchè un colpevole a tutti i costi?

CampoPlayers

L'addio che insegna

ClubCoachComunicazione

La piazza dei fessi

Comunicazione

E' proprio vero: i soldi non fanno la felicità