fbpx
ClubEuropa

Urna double-face: stavolta mostra la sua faccia buona

Per una volta lo si può affermare con certezza: a Nyon l’urna è stata benevola per gli azzurri, sorteggiati nel girone E al cospetto dei campioni in carica del Liverpool ma anche dei non irresistibili Salisburgo e Genk.

Se con i reds e gli austriaci, tra l’altro, vi sono già stati precedenti recenti, con la squadra che ha plasmato Koulibaly sarà il primo incrocio in assoluto. Ma, oltre al sorteggio, ad essere fortunato è stato anche il calendario europeo in rapporto agli intrecci in campionato: sabato 14 settembre ci sarà il debutto stagionale al San Paolo contro la Sampdoria, cui farà seguito martedì 17 quello con l’undici di Klopp sempre nel rinnovato catino di Fuorigrotta che ci si augura possa essere tutto esaurito in ambedue le sfide per avere il famoso dodicesimo uomo in campo e dar man forte ad Insigne e compagni.

La vicina Lecce sarà, poi, il banco di prova post Liverpool, utile anche per un pochino di turnover. Dopo il debutto casalingo in Europa ci sarà poi la trasferta belga di Genk (mercoledì 2 ottobre) che sarà preceduta dalla sfida casalinga al Brescia e seguita dalla trasferta di Torino: incroci non impossibili per sperare in un altro back to back col bottino pieno.

Agevole anche il tour de force pre-Salisburgo (23 ottobre), con la sfida interna con il neo promosso Verona e la trasferta di Ferrara con la Spal. Bisognerà stringere i denti invece in vista del ritorno al San Paolo (martedì 5 novembre) perché prima ci sarà da affrontare l’Atalanta in casa (mercoledì 30 ottobre), poi andare a far visita alla Roma (sabato 2 novembre) ed in seguito ospitare il Genoa prima della terza sosta.

Ci sarà da sudare anche prima della trasferta di Liverpool (mercoledì 27 novembre), preceduta dalla sfida a San Siro con il Milan e seguita poi dall’incrocio interno con il Bologna, in un trittico di gare che potrebbe già dire tanto sulle ambizioni stagionali azzurre.

Dicembre prevede, invece, l’anticipo (sabato 7 ad Udine), il gran finale contro il Genk nell’insolito orario delle 19 al San Paolo (martedì 10 dicembre) e la sfida al Parma domenica 15 nell’ultimo appuntamento annuale a Fuorigrotta che si spera di salutare con la qualificazione agli ottavi ed un piazzamento ad alte quote in campionato.

About author

Gianluigi Noviello è laureato in Comunicazione ed è specializzato in Management Olimpico presso la Scuola dello Sport di Coni Servizi. Giornalista pubblicista dal 2007.
Related posts
Players

E' morta la verità. Ciao Diego

CampoCoachPlayers

Politano nel deserto

Players

Stereotipi, addio

CampoCoach

L'eterno ritorno