fbpx
CalciomercatoEditoriale

Il noioso calciomercato dei creduloni

Che fessi. Un’altra estate a crederci. Ma quante ancora ve ne serviranno, eh?

Quante ancora per capire come funziona il calciomercato del Napoli. Eh no perché, intendiamoci, qua due sono le cose: o vi piace (e allora godetene pure) oppure lo fate per masochismo (e allora è un problema, probabilmente). 

Ho riso, tanto, tantissimo durante questa estate di calciomercato. Ero sicuro, da quando sono iniziate a susseguirsi le voci sui vari James Rodriguez, Icardi e top di livello vari, che nessuno di costoro sarebbe mai arrivato al Napoli. Sicuro. Leggevo e ridevo. Leggevo gli articoli e ridevo. I commenti sui social e facevo un cordiale facepalm.

Ma come è possibile che non vi rendiate conto che ogni anno è la stessa storia?

Che c’è un sistema giornalistico (e oramai anche alcune pagine e personaggi social) che campa di mezze notizie, false indiscrezioni, voglia di sparare la bomba di mercato prima di tutti per poter dire l’avevo detto, tweet improbabili da interpretare per attendere l’avvento del campione (Mascherano, Cavani, Icardi, James…).

E invece no.

Invece ti svegli a settembre e arriva “solo” Llorente. Solo? Si, solo per voi creduloni. Per voi è “solo”. Perché carichi di aspettative, per lo più infondate  (con buona pace di DeLa e del suo “sarà un agosto incandescente” – Aurelio, Aurelio, quando lo capirai che il silenzio è d’oro?), volevate il colpo da 100 e avete avuto quello da 50.

Ma come sempre: tutto è relativo.

Senza tutte queste voci, non ci sarebbe stata aspettativa e Llorente sarebbe stato un colpo discreto per completare la rosa, chiudere un calciomercato più che ottimo e coprire eventuali assenze o difficoltà di Milik o Mertens con una punta esperta e utile. E invece no… abbagliati da giornalisti e pseudo-tali che vi hanno buttato fumo negli occhi per tre mesi, ora il quadro non può che essere nero. Perché non è arrivato Icardi, non è arrivato James.

E sapete che vi dico? Forse è meglio così.

Aspettavate loro per abbonarvi? E’ per questo che siamo una delle ultime società per abbonamenti venduti? Bene, allora è meglio che non siano venuti James e Icardi. Perché forse questo Napoli non lo meritate. Non meritate Manolas, Elmas, Lozano. Forse meritate i Ribery, i Balotelli, i problemi fisici di James, i capricci di Icardi. 

Quest’estate è stato divertente guardarvi da lontano, commentare le singole voci dei giornali e delle pagine facebook, pendendo dalla bocca o dal post del vate di turno che vi racconta la verità. E poi vi rendete conto che la verità raccontata non esiste, esiste solo la verità dei fatti. Dei giocatori comprati e di quelli venduti.

E così mentre per tre mesi vi hanno raccontato palle o illusioni mentali, il Napoli ha lavorato, bene, benissimo. Ma ancora una volta deve partire con lo scetticismo della piazza. Perché non è arrivato il “campione”. Salvo poi scoprire che i campioni sono realmente arrivati. Ma questo lo capirete solo dopo (forse).

Ora godiamoci il campionato, aspettando il mercato di gennaio e poi quello della prossima estate per ridere nuovamente. Perché tanto… ci cascherete ancora.

About author

Carlo Papa è l'ideatore e il Direttore Responsabile de Il Partenopeo. Docente di diritto e giornalista pubblicista dal 2015
Related posts
Players

Musica, Maestro!

CampoClub

La grande notte

Coach

Non sempre cambiare in corsa è dannoso. Questo ci sta dimostrando Gattuso

Club

Quo vadis Aurelio?